Federazione Italiana Degli Operatori in tecniche ortopediche

CLASS ACTION CONTRO LE GARE AUSILI E...

  • Home
  • CLASS ACTION CONTRO LE GARE AUSILI E...
31-03-2022 / 1 minuto, 7 secondi

CLASS ACTION CONTRO LE GARE AUSILI E APPLICAZIONE ART. 30-BIS



L’Associazione Luca Coscioni e un gruppo di Disabili hanno promosso nel 2021 una class action contro il Ministero della Salute per chiedere che sia applicata correttamente la normativa vigente - art. 30-bis della legge 96/2017 -  che impone al Ministero della Salute di rimuovere ogni ostacolo all’accesso alle prestazioni protesiche per le persone disabili o affette da malattia. Il TAR LAZIO, con ordinanza 9 luglio 2021, aveva ordinato al Ministero della Salute di depositare una “dettagliata relazione” in merito allo stato di attuazione di quanto disposto dall’art. 30-bis, comma 2 della L. 96/2017 che imponeva al MINISTERO (ovvero alla C-LEA) di verificare, entro 16 mesi dall’entrata in vigore della legge, l’idoneità degli ausili tecnici personalizzati acquistabili attraverso le procedure di gara a soddisfare le specifiche necessità delle persone affette da disabilità grave; provvedendo in caso negativo, ad escluderli dall’elenco dei dispositivi acquistabili attraverso appalto pubblico, per consentirne l’acquisto a tariffa mediante libera scelta dell’erogatore della prestazione protesica più adeguata.

- Il 1 aprile 2022  l'Associazione Luca Coscioni ha nuovamente scritto al Ministero della Salute segnalando le criticità causate dalla mancata fissazione delle tariffe anche per i dispositivi destinati alle disabilità gravi e complesse oggetto dell’art. 30 bis della legge 96/2017. (Leggi il comunicato Ass. L. Coscioni 1.4.2022). 

- Il 2 agosto è stata pubblicata la sentenza del TAR LAZIO che ha accolto il ricorso (Leggi il comunicato Ass. L. Coscioni 4.8.2022)


ALLEGATI SCARICABILI

Art. 30-bis Legge 96/2017
Comunicato Ass Luca Coscioni 4.8.2022
TAR LAZIO SENT 10870-2022